• Bandi in corso

    Si possono consultare al nostro portale candidature.

  • Portale tematico sulle rappresentazioni della pace

    Dass Gerechtigkeit und Friede sich küssen – Repräsentationen des Friedens im vormodernen Europa
    Progetto internazionale congiunto (2015‒2018)

    Pubblicazioni, banca dati e mostra virtuale

  • I fondi operistici delle biblioteche di alcune case nobili romane

    La banca dati PARTITURA è ora online e siamo molto lieti del riconoscimento del progetto nell'ambito dell'European Union Prize for Cultural Heritage / Europa Nostra Awards 2017.
    Ulteriori informazioni

Ultime notizie   



Con la Ludwig e Margarethe Quidde Fellowship, l'Istituto Storico Germanico di Roma offre a giovani studiose e studiosi di comprovata eccellenza nelle discipline di storia e musicologia l'opportunità di un soggiorno di ricerca a Roma per proseguire i propri studi scientifici. Termine per le candidature: 31 marzo 2023. Le domande vanno presentate esclusivamente attraverso il nostro leggi


Conformemente alle proprie finalità, il DHI Roma offre ogni anno degli assegni e borse di studio a giovani dottori di ricerca in storia e musicologia per l'ulteriore qualificazione e specializzazione professionale. Il regolamento prevede due tipi di assegni di ricerca: uno per portare avanti un proprio progetto di ricerca, l'altro  ...   


Per motivi tecnici la biblioteca non può svolgere, al momento, le sue attività in maniera regolare. Mettiamo però a disposizione un limitato numero di posti nella sala lettura agli utenti esterni che ne fanno richiesta all'indirizzo bibliothek[at]dhi-roma.it. Orari di apertura: lunedì–giovedì 9.00–17.00, venerdì 9.00–15.30   


News

Newsletter

Siamo lieti del Suo interesse per il nostro istituto! La newsletter informa, tra l'altro, sulle prossime manifestazioni, opportunità, sui nuovi progetti di ricerca e sulle nuove pubblicazioni del DHI Roma.
Qui si apre nel browser l'attuale newsletter per  ...   


"Il più fecondo e forse il più imaginoso dei maestri italiani, l'autore di cento opere, che fu, nei primordii della sua carriera, il competitore di Rossini; l'emulo infaticabile di Bellini e Donizetti, il precursore di Verdi; il versatile musicista, che si investì delle quattro trasformazioni musicali del suo secolo conservando pur sem-pre la sua invidiabile originalità, moriva in Pescia il giorno 6 di questo mese,   ...   


Offriamo un servizio di riproduzioni, nel rispetto della legge sul copyright.